banner

Il paesaggio è tra i principi fondamentali della nostra comunità, sancito dalla Costituzione all'art. 9 che recita: “La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

È imprescindibile quindi maturare una visione strategica per la rinascita del Paese Italia che consideri il paesaggio al centro delle azioni da intraprendere.

Mettere al centro dell'azione il paesaggio diviene quindi una opportunità per migliorare la qualità degli spazi pubblici e delle nostre città, delle campagne e dei luoghi della natura. Ciò è condizione per intraprendere azioni finalizzate al riassetto idraulico, alla difesa dalle inondazioni, dalle frane, per la messa in sicurezza dei luoghi dove viviamo spostando le risorse dall'emergenza alla prevenzione e alla creazione di nuovi valori.

Questa prima iniziativa del CNAPPC ha lo scopo di riaffermare la centralità del paesaggio per la ripresa economica e la salvaguardia del territorio in cui viviamo e trasformarla in una grande opportunità per il Paese, per rilanciare gli investimenti pubblici, attrarre quelli privati, innescare processi virtuosi che portino ad un cambiamento strutturale del modo di gestire e programmare i cambiamenti.

loghi

Programma del convegno

ore 9:00 - 9:30: Registrazione partecipanti

Saluti
Leopoldo Freyrie, Presidente CNAPPC
Livio Sacchi, Presidente OAPPC Roma
Anna Letizia Monti, Presidente AIAPP

Introduzione: Alessandro Marata
Responsabile del Dipartimento Ambiente e Sostenibilità del CNAPPC

Prolusione: Annalisa Maniglio Calcagno
Prof. emerito di Architettura del Paesaggio, Università di Genova.

Chairman: Gianfranco Franchi

Ore 10:30 - 12:00: Le trasformazioni del paesaggio

Franco Farinelli, Università di Bologna
Paesaggio e globalizzazione: il mondo e il suo modello tra modernità e postmodernità

Riccardo Santolini, Università di Urbino
Paesaggio e natura, servizi ecosistemici per la qualità delle aree urbane e periurbane

Guido Ferrara, Studio Ferrara Associati
La figura del paesaggista per la qualità del progetto degli spazi aperti

Giuseppe Barbera, Università di Palermo,
Trasformazioni agrarie e cambiamenti del paesaggio

Ore 12:00 - 13:30: La formazione e la professione del Paesaggista

Enzo Siviero, IUAV Venezia
La formazione del Paesaggista in Italia e prospettive future

Carlo Bruschi, Consiglio IFLA, International Federation of Landscape Architecture
La figura professionale in Italia e nel resto del mondo

Luciano Lazzari, Presidente Architects Council of Europe
La funzione del paesaggista nella legislazione dei paesi UE.

foto