Vision è il più avanzato software di previsualizzazione delle illuminazioni scenografiche disponibile per sistemi operativi Windows e MacOS.
Con Vision, gli utenti sono in grado di previsualizzare i loro spettacoli con un realismo sorprendente, grazie anche al fatto che le librerie di apparecchi di illuminazione di Vision sono tra le più accurate del settore. Grazie all'integrazione con i software CAD, con i server multimediali e le console luci, Vision Pro rappresenta la soluzione perfetta per il moderno lighting designer che vuole svolgere professionalmente i suoi lavori mantenendo la massima creatività ed efficienza.  I light designer ed i professionisti dello spettacolo possono risparmiare tempo e denaro quando usano Vision, dato che possono pre-visualizzare uno palco luci senza doverlo realizzare o montare. È possibile valutare le luci, le movimentazioni, analizzare la scena insieme ai clienti o agli artisti, comodamente di fronte al proprio schermo.

Sviluppato per i sistemi macOS e Windows, Vision è in grado di rappresentare l'animazione delle luci con la massima fedeltà. Il software è in grado di interfacciarsi con la più parte delle console DMX, incluse MA2, Hog, ETC EOS e tutte quelle che supportano i protocolli di interscambio dati ArtNET o sACN NET su connessione Ethernet. Ma ovviamente è anche possibile operare offline grazie al supporto onPC per hog3 MA1&2 e molte altre console.


Lighting Design ©Nook Schoenfeld

Con l'avanzare della tecnologia e per fronteggiare i budget sempre più ridotti, il lighting designer di oggi deve accettare la sfida di realizzare progetti sempre più complessi in tempi sempre più rapidi: è per questa ragione che tanti professionisti hanno scelto il software di pre-visualizzazione Vision Pro per sviluppare i propri spettacoli. In un ambiente in cui le console di controllo luci, i media server, le componenti video e gli apparecchi mobili sono in continua evoluzione, essere creativi spesso sembra essere l'ultima voce nella lista delle priorità. Vision permette di avere più tempo per organizzare e pre-visualizzare uno show con largo anticipo.

Se è vero che la maggior parte della gente pensa ad un tour di concerti quando si parla di pre-visualizzazione, in realtà il software Vision è diventato una componente chiave per affrontare quasi tutti i progetti di lighting design: concerti, stand fieristici, trasmissioni televisive, eventi aziendali o allestimenti teatrali.

Qualsiasi progetto scenografico e di illuminazione può trarre beneficio dalle funzionalità in tempo reale di Vision. Il lighting designer può sfruttare gli strumenti per pre-programmare lo spettacolo prima di arrivare in loco. Questo modo di lavoro consente di ridurre lo stress, gestire meglio i tempi e i costi di produzione, lasciando libera la creatività.


Lighting Design ©Mark Brickman

Le librerie di fari presenti in Vision sono le più accurate fra tutte quelle disponibili sul mercato. Grazie all’integrazione con i software di progettazione, con i media servers e con le lighting console, Vision è la perfetta combinazione necessaria al lighting designer per eseguire il suo lavoro in modo professionale, permettendogli di esprimere la sua creatività con la massima efficienza.

Ogni elemento della libreria è stato impostato per rappresentare fedelmente il vero apparecchio, in modo da garantire che il vostro evento sarà proprio come lo avete immaginato.  Benché ogni apparecchio di illuminazione sia dotato di tutti i suoi parametri standard, Vision permette anche di personalizzare liberamente i colori, i gobo, le lenti, le lampade o qualsiasi altra variabile del dispositivo. Tutte le funzioni del proiettore, come gli effetti prisma, l'angolazione del fascio luce, la velocità della testa, la velocità di rotazione dei gobo e delle color wheel, i dati fotometrici del fascio sono stati accuratamente esaminati per assicurare la massima precisione nella virtualizzazione: ogni elemento della libreria è stato impostato per rappresentare fedelmente il vero apparecchio, in modo da garantire che il vostro evento sarà proprio come lo avete immaginato.

Grazie alle capacità di interscambio integrate in Vision, creare una scenografia è un processo davvero rapido. Vision dispone di plug-in appositamente sviluppati per semplificare il processo di modellazione: si può utilizzare Vectorworks® Spotlight o 3D Studio Max®. In questo modo il designer può sviluppare il modello 3D del palco usando gli strumenti che già usa e conosce, senza dover ripetere il lavoro in un'altro ambiente. Dopo aver creato il modello, è possibile inserire i simboli dei fari direttamente Vectorworks Spotlight o in 3D Studio Max, definire le posizioni e i patch e poi trasferire il tutto in Vision.



Se si sta usando Vectorworks Spotlight, l’integrazione con Vision è perfetta. Le librerie di simboli di Spotlight sono già pronte ed i due prodotti condividono i dati come numero unità, Universe e canale: in questo modo le informazioni vanno inserite una volta sola. Questi dati vengono trasferiti da Spotlight a Vision, ma sono in ogni caso disponibili per essere visualizzati e stampati nelle tavole 2D di progetto. Sempre all’interno di Spotlight personalizzare liberamente i colori, i gobo, le lenti, le lampade o qualsiasi altra variabile del dispositivo.


L'uso di Vision in combinazione con Vectorworks Spotlight

Coloro che invece utilizzano 3D Studio Max per progettare le loro scenografie, troveranno in Vision un set completo di funzioni progettate specificamente per l'utilizzo da parte di professionisti del lighting design. Dal momento che 3D Studio Max non è stato appositamente sviluppato per questo settore, sono state aggiunte le funzioni inserimento Luce ESP, Ricerca & Modifica globale e Patch Utilities per semplificare la creazione di modelli 3D per Vision. 3D Studio Max può accede direttamente a tutte le librerie Vision per l'inserimento sulla scena. Una volta completato il lavoro, è sufficiente esportare il file direttamente in Vision: oltre a esportare la geometria della scena e gli apparecchi, la funzione di espostazione raccoglie anche tutte le texture usate ed i materiali e li trasferisce nelle cartelle delle texture di Vision.


L'uso di Vision in combinazione con 3D Studio Max

Dopo aver definito il modello 3D della scena è possibile controllare gli apparecchi di illuminazione tramite DMX, integrare i media server, gestire luci a testa fissa o rotante, in modo da poter effettuare il pre-cue del progetto. Grazie a Vision è infine possibile creare rendering ad alta risoluzione ed alta qualità da usare nelle fasi di marketing e presentazione del progetto.

Vision viene proposto con prezzi scalabili e senza alcuna penalizzazione nel caso in cui le necessità del progettista aumentino nel tempo e si voglia ampliare il numero di Universe gestiti.


Vectorworks, Inc.
7150 Riverwood Drive
Columbia, MD
21046 - USA
Sito ufficiale
Mac OS X 10.6
Processore 2,5GHz
4GB RAM minima,
8GB consigliata
Scheda OpenGL 3.0 compatibile
512MB RAM video,
1GB consigliata
Windows XP 32-bit
Processore 2,5GHz
4GB RAM minima,
8GB consigliata
Scheda OpenGL 3.0 compatibile
512MB RAM video,
1GB consigliata